Come sei venuto a conoscenza del Parco? Come sei venuto a conoscenza del Parco?


LOADING


LE FIORITURE

TULIPANI

È di certo la fioritura più attesa di inizio primavera e tra quelle più importanti del Parco, tanto da essersi trasformata in un vero e proprio evento: TULIPANOMANIA. Dalla metà di marzo e fino ai primi giorni di maggio, oltre un milione di Tulipani, in più di 300 varietà tra precoci, medie e tardive, coloreranno i tappeti erbosi, i boschi e gli specchi d'acqua del Parco, per uno spettacolo cromatico indimenticabile.
Premiata a livello internazionale nel 2019 dalla World Tulip Society, Tulipanomania è la fioritura di tulipani più importante in Italia e la seconda a livello Europeo.
E' una fioritura che anno dopo anno introduce elementi di novità, con varietà differenti e particolari, nuove aiuole e composizioni inusuali, frutto di uno studio e di una ricerca costanti.
Nel 2021 sarà un Festival della Tulipanomania, che celebra la bellezza del tulipano.

IRIS

Dagli ultimi giorni di aprile fino alla metà di maggio migliaia di Iris colorano il Viale delle Fontanelle e la Passeggiata Panoramica: i loro petali color giallo, arancione viola e rosa pallido accompagnano i visitatori mostrando un cromatismo davvero unico. Le varietà possono essere precoci, con fiori alti massimo 30-40 cm, o tardive e possono raggiungere il metro di altezza.
Sono fiori vigorosi e simmetrici e l'Iris era la dea che portava i messaggi dagli dei agli umani attraverso l'arcobaleno; l'Iris è dipinto nei vessilli dei gonfaloni di Firenze.
La foglia dalla forma stretta e appuntita dà un altro nome a questo fiore "gladiolus" da "gladius" che in antico romano significava "spada" e la foglia ne ricorda la forma.

ROSE

Tra le fioriture più celebri del Parco Giardino Sigurtà si annovera quella delle Rose, che a partire dal mese di maggio sbocciano lungo il Viale a loro dedicato, che presenta sullo sfondo il Castello Scaligero di Valeggio sul Mincio. Due sono le varietà qui presenti (Queen Elizabeth e Hybrid Polyanta & Floribunda), rifiorenti in 30.000 esemplari da maggio a settembre.
Rose rosse e profumate si possono anche ammirare vicino alla Panchina degli Innamorati, mentre varietà differenti nelle vicinanze della Valle dei Daini: qui ci sono rose tappezzanti, dalle rose canine alle roselline inglesi piccole e bianche.
Alla Valle dei Daini si trova la rosa Cocktail rampicante che decora alcune strutture indicative del Parco e la sua particolarità è il cambio del colore.

DALIE

Al Parco si presentano in più di 30 coloratissime varietà decorative: le loro tonalità, che vanno dal bianco al rosa, dal giallo al rosso bordeaux, si sposano perfettamente ad esemplari dalla configurazione semplice, a palla, doppia, a forma di margherita, di pon-pon oppure globosa; un fantastico mix naturalistico che durerà per tutta l'estate fino all'inizio dell'autunno.
Nel Viale delle Aiuole Fiorite si possono ammirare diversi esemplari, come la varietà "Contraste" dai toni del bianco e del ciclamino e alcune varietà che superano il metro di altezza, talmente spettacolari che si ammirano in diversi punti del Parco.

CANNA INDICA

Presenza ormai consolidata tra le fioriture dell'estate al Parco è quella della canna indica: piante bulbose e rustiche, qui si mostrano in nove varietà dai vivaci tonalità tra cui quella Tigrata. Una danza del colore da ammirare sulla Passeggiata Panoramica, nella zona più alta del Parco.

NINFEE

Durante i mesi estivi nei 18 specchi d'acqua del Parco fioriscono le ninfee rustiche (diurne) e possono stare all’aperto anche d’inverno, e tropicali che possono essere notturne o diurne, i cui petali vanno dal rosa pallido, al rosa intenso, dal rosso al ciclamino, insieme al bianco e al giallo.
Da non perdere la particolare ninfea tropicale diurna (che si apre durante il giorno) dai petali viola e bianchi in un vaso antico accanto ai Giardini Acquatici; questo fiore porta il nome di una poetessa giapponese della corte imperiale degli anni mille, Murasaki Shikibu.
Molto particolari le mini-ninfee, dalle dimensioni ridotte, che si possono scoprire nei Quattro Laghetti ai piedi dell’Eremo. Poco distante, invece, nel laghetto del Cimitero dei cani si ammirano ninfee bianche: questo colore è stato scelto come segno di rispetto dei fedeli amici appartenuti alla famiglia Sigurtà.

FIOR DI LOTO

Nelle vicinanze dei Giardini Acquatici si possono scorgere i fior di loto simili alle ninfee con foglie ad ombrello ma dai grandi petali bianchi e rosa chiaro e dal profumo delicato. La loro bellezza nasconde una curiosità: le loro foglie sono idrorepellenti: aprendo i rubinetti collocati vicino a queste vasche l’acqua scivola su di esse come palline di mercurio; si tratta di un sistema di difesa della pianta.
Fior di loto dai petali bianchi, invece, si possono ammirare in una vasca nelle vicinanze della Grande Quercia dove vi sono le varietà più particolari.

ASTER

A conclusione dell'estate fioriscono al Parco gli aster o settembrini. Nel mese di settembre, infatti, questi fiori preannunciano l'arrivo dell'autunno mostrando i loro petali dai colori azzurro e viola, che creano un affascinante contrasto con le tonalità smeraldo del manto erboso.

IMPATIENS E SUNPATIENS

Queste piante annuali impreziosiscono il nostro Parco anche nella stagione autunnale. Fanno capo alla famiglia delle Balsaminaceae che comprende specie di piante annuali o perenni originarie dell'Africa e dell'Asia. La loro caratteristica principale è la diversificazione di colori che arricchisce i loro fiori: le tinte variano dal bianco, al rosa, al rosso.

COLEUS

Il coleus è una delle piante annuali che ospita il nostro Parco. Pianta originaria dell'Africa e dell'Asia, è caratterizzata da fogliame vistoso e colorato, mentre i fiori sono piccoli e formano un'infiorescenza a pannocchia di colore rossa, bianca, blu e viola.

GIRASOLI

Tra le new entry delle fioriture al Parco si annovera quella dei girasoli. Questi spettacolari fiori si presentano in diverse altezze (dai 50 cm agli oltre due metri) e si ammirano, principalmente nel periodo estivo, in varie tonalità che colorano differenti punti del Parco.

ORTENSIA

Le ortensie del Parco vantano un angolo speciale a loro dedicato: l'ombreggiata Curva delle Ortensie lungo il Viale della Boschetta. Queste piante fioriscono nel periodo estivo e possono essere di diversi colori che vanno dal bianco a diverse sfumature di rosso, rosa, malva, azzurro e violetto: il colore dipende dall'acidità del terreno.
Altri esemplari di questi magnifici fiori si possono ammirare all’inizio del Viale delle Rose (dove si incontra l'ortensia Quercifoglia), vicino al Castelletto e ai piedi del Grande Tappeto Erboso.

TAGETE

Note anche con il nome di "garofani indiani" le tagete sono piante annuali originarie dell'America settentrionale, centrale e meridionale. Il loro periodo di fioritura va da luglio ad ottobre e i loro fiori si presentano persistenti, grandi e profumati nelle tonalità di colore giallo e arancione. Al Parco potete trovare questi fiori sulle sponde dei nostri Laghetti Fioriti
e in varietà giganti sulle balconate fiorite accanto ai Giardini Acquatici.

ZINNIA

La zinnia è una delle piante annuali che colorano il nostro Parco. Originarie del Messico e dell'America Centrale queste piante fioriscono dall'estate all'autunno e i loro fiori, persistenti, sono simili a margherite con corolla semplice o doppia e dalle tonalità che vanno dal giallo al rosso, dal viola all'arancione, dal lilla sino al verde.

HIBISCUS SYRIACUS

Arbusto a foglie caduche, originario dell'Asia, fiorisce da giugno ad ottobre. Si presenta con grandi fiori solitari a forma di campana, in varie tonalità che vanno dal fuxia al bianco al viola.
E' una pianta vigorosa e il suo fiore spettacolare ed esotico è tipico di Haiti ed è rappresentato in molti dipinti di Gauguin.
Al Parco si incontra l'ibisco vicino il Viale dei Pini.

CROCHI

I crochi sono i primi fiori in ordine di tempo che fioriscono nel nostro Parco: compaiono tra la fine dell'inverno e l'inizio della primavera. Sono fiori che presentano numerose varietà con toni brillanti del giallo o viola oppure più tenui come l'azzurro, il bianco e il lillà.

HEMEROCALLIS

Questi splendidi fiori, simili ai gigli, fioriscono d'estate al Giardino e hanno una durata di un solo giorno, per questo motivo vengono chiamati anche "Belle d'un giorno". Le loro tonalità vanno dal giallo all'arancione al rosso e sono costituiti da sei larghi petali, leggermente carnosi, arrotolati verso l'esterno, e a forma triangolare.

NARCISI

I narcisi sono tra i primi fiori a sbocciare nel Parco! Il viale dell'entrata ne è particolarmente ricco, ma si trovano anche in fioritura libera nei prati come nella zona sottostante l'Eremo. Si tratta di piante da bulbo dai fiori profumati e nel Parco si possono ammirare colori e forme più classiche, ma anche originali ed insoliti come il Narciso Sigurtà.

GIACINTI

Questi fiori esplodono con i loro colori poco prima della fioritura dei tulipani, insieme ai narcisi e poco dopo i crocus. Al Parco si possono trovare nei colori bianchi, viola, rosa, fuxia, arancio. Se ci venite a trovare non dimenticatevi di chinarvi per cogliere il loro delizioso profumo.

FORSIZIA

La Forsizia è un arbusto la cui altezza varia da 1 a 3 metri e i suoi fiori, che si mostrano alla fine dell’inverno sono color giallo – zolfo. Pianta originaria dell’Asia Orientale, la Forsizia sorge in diversi punti del Parco e deve il suo nome a William Forsyth, uno dei fondatori della Royal Horticultural Society, ovvero una delle più famose organizzazioni mondiali dedite all’agricoltura e la più importante realtà legata al mondo del giardinaggio della Gran Bretagna.

PRUNUS

Appartenente alla famiglia delle Rosaceae, il Prunus al Parco si trova nel Viale della Boschetta e si mostra dall’inconfondibile colore violaceo. Può raggiungere i 6 metri di altezza ed è originario delle zone temperate dell’emisfero settentrionale. I fiori, delicati, possono essere bianchi o rosa.

VIBURNUM

Questa pianta appartiene alla famiglia delle Caprifoliaceae ed è originaria dell’Europa, dell’America e dell’Asia. Sono alberi alti fino a 10 metri, mentre gli arbusti possono raggiungere i 5 m; i fiori sono abbondanti e profumati e solitamente di colore bianco. Al Parco il Viburnum si incontra lungo il Viale dei Pini.

BEGONIE

Le begonie sono piante perenni note per la diversità di colori dei loro fiori. Al Parco potete trovarle nella stagione estiva ed autunnale. Vengono piantate lungo il viale in modo tale da creare degli originali "cuscinetti" colorati che spiccano nel verde.

MUSCARI

L'inizio della primavera è la stagione ideale per vedere i muscari. Tipici nei loro colori viola esistono anche delle versioni in bianco di questo fiori. Spesso al Parco vengono abbinati con i tulipani all'interno di alcune aiuole che creano uno speciale contrasto di colori.

FRITILLARIA

Questo fiore di originario del Sudafrica deve il suo nome al latino: latino fritillus (= bossolo per i dadi) per la forma dei fiori con variegatura a scacchi. Al Parco si trova spesso nelle aiuole abbinato per contrasto di forme e di colori ai nostri tulipani.

ALLIUM

Gli allium sono un genere che appartiene alla famiglia delle Liliaceae e fioriscono a primavera per alcune settimane. Sono piante diffuse in Europa e Asia.
Al Parco si mostrano con toni del viola chiaro e sfumature di ciclamino e si possono ammirare in diversi punti, come in una fantastica distesa sotto l’Eremo o nelle vicinanze dei Giardini Acquatici, oppure nella stagione 2020 in una passeggiata fiorita lunga quasi un chilometro, vicino all'entrata.
Anche questa fioritura è frutto di ricerca e sperimentazione per mostrare ai visitatori le varietà più spettacolari.

PEONIE

Le peonie sono piante ornamentali e originarie dalla Cina; fiori di questa pianta, molto grandi si mostrano nei toni del rosso, del rosa, del porpora, del giallo e del bianco a seconda delle famiglie, arbustive o erbacee. Sono molto profumate e ne esistono differenti varietà.
Al Parco si incontrano in un angolo colorato vicino all'Eremo: sono fiori spettacolari che affascinano i visitatori e che si presentano doppi e delicatissimi.
Anche le peonie del Parco, che fioriscono da metà aprile a maggio inoltrato, sono frutto di ricerca, studio e selezione da parte della famiglia Sigurtà.

Seguici su
Contatti Parco Giardino Sigurtà
Via Cavour 1 - 37067 Valeggio sul Mincio (Verona) Italia
Tel. + 39 045 6371033
Fax +39 045 6370959
info@sigurta.it

PARCO GIARDINO SIGURTÀ - VIA CAVOUR 1 - 37067 VALEGGIO SUL MINCIO (VERONA) - ITALIA - Tel. + 39 045 6371033 - Fax +39 045 6370959 P.IVA e C.F. 00731180238 - REA : VR-15337 - CAP.SOCIALE I.V. € 50.960,00